Connect with us

Emergenti

Rubrica Emergenti; Ecco Smiscio, dalla Sardegna tanto talento e voglia di rivincita

Published

on

Nazgul Smiscio a.k.a Lorenzo Miscera, rapper di Siniscola (Nu), in Sardegna.

Sin da piccolo affascinato da poetica e letteratura, e fortemente condizionato da un carattere timido e introverso, muove i primi passi nella stesura in rima già ai tempi delle scuole elementari, per poi concretizzare il suo spirito e sfogo artistico nella musica trovando una totale dimensione nell’hip-hop. 

Il primo approccio verso il mondo hip-hop risale al 2005, quando appena 13enne resta affascinato dalla breakdance della ”Zip Crew” di Siniscola, rinomata dal talento di b-boy Snake (Gabriel Bellu), purtroppo poi venuto a mancare, e da dj Shark (Daniel Fais) che 11 anni dopo sarebbe diventato il suo dj e compagno di viaggio. Il nome Smiscio prende forma nel 2012, quando l’artista si espone per la prima volta al pubblico collaborando con la Cronaca Nera, collettivo hip-hop nuorese. Inizia così un percorso amatoriale fortemente criticato per la diversità e il pregiudizio verso un’arte troppo spesso stereotipata sul cattivo esempio, quando la stessa risultava solo lo strumento di mediazione per dei ragazzi che raccontavano storie. 

Nel 2014 Smiscio scalda per la prima volta il microfono del FolkStudio di Oristano, dove sotto lo pseudonimo di Nazgul (tendente a rappresentare le sue parti cattive) registra ”Spiragli di buio”, percorso autobiografico e introspettivo composto da 8 brani.

Passano gli anni tra battle freestyle, scrittura di nuovi inediti e collaborazione locali.

Durante tutto il 2018 scrive e compone nuove canzoni, si esibisce in alcuni showcase e a settembre firma per la neonata etichetta “Bianca Dischi”. 

“Dimmi Com’è” è il primo singolo del suo nuovo corso, prodotto da Noia e mixato da Roberto Macis (ha lavorato, tra gli altri, con Salmo, Rocco Hunt, Jake La Furia, Luchè, Clementino, Entics) uscito venerdì 26 ottobre 2018 su YouTube con un videoclip girato e diretto da Alessio Spanu. 

Sul finire del 2018 e nei primi mesi del 2019 Smiscio scrive e produce, insieme a Venom e Lucky e sotto la supervisione e il mix di Roberto Macis il suo primo Ep intitolato “CORE”. 

L’Ep viene anticipato da due videoclip, “Street Life” feat. Leschio (rapper cagliaritano) e “Tutti Fanno Trap” usciti rispettivamente ad aprile e luglio 2019. 

“CORE” esce per Bianca Dischi distribuito Artist First il 20 settembre 2019. 

Ecco l’intervista di ClubHipHop a Smiscio

La presentazione è sempre la parte più dura di una intervista, ma puoi presentarti ai nostri lettori di ClubHipHop senza grosse paure.

Ciao a tutti, sono Lorenzo in arte Smiscio, sono un ragazzo sardo come tanti, niente più niente meno. Mi faccio il mazzo ogni giorno e spero che la mia voce arrivi a qualcuno, non tanto per fama e milioni ma perché qui non ci ascolta nessuno. 

Cosa ti ha avvicinato al mondo del rap? Quale attitudine ti tiene vicino a questo mondo?

Mi sono avvicinato alla musica con la scrittura: scrivere è il mio modo di esistere e di essere me stesso. Scrivere è sempre stata l’unica valvola di sfogo, come chi tira pugni ad un sacco o chi beve fino a tardi. Mi ispira la vita vera, zero immaginari fantastici o macchine inesistenti degli emergenti che tanto, vanno tutti a piedi.

Domanda provocatoria, oggi va molto di moda farsi scrivere le canzoni da altri, un pò come il mondo pop che è composto da pochi autori e da molti interpreti, cosa ne pensi di chi si fa scrivere le canzoni rap?

Non penso a loro, non mi interessano. Ho già da grattare i miei casini, figuriamoci pensare a chi vuole fare il tronista con la musica.

A novembre è uscito il paese delle stellle, cosa ci aspetta il futuro di Smiscio?

Arriveranno nuove canzoni e nuovi progetti. Spero di portare tutto sui palchi, spero che la gente non senta ma, ASCOLTI.

Quali saranno i prossimi appuntamenti con la tua musica? Lascia un saluto ai lettori di ClubHipHop

Se per prossimi eventi intendete “live” non ne ho idea, quello dipende da voi. Sicuramente sulle piattaforme, tra YouTube, Spotify e via dicendo. Bolle qualcosa in pentola, spero sia buona la minestra. Un saluto ai lettori di ClubHipHop, buon ascolto, in caso contrario vaffanculo. 

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenti

“Pink Cadillac” il nuovo singolo di GIOIA

Published

on

Cresciuta in un ambiente artistico, GIOIA è un’appassionata di tutte le forme d’arte: ha infatti creato lei stessa la cover del suo nuovo singolo, “Pink Cadillac“. Questo è il suo esordio discografico, un brano pop scritto dalle influenze r&b e co-prodotto da Bias (Madame, Sangiovanni).Pink Cadillac è un sogno vivido, una cadillac rosa che viaggia durante la notte finché il sole non la sorprende mentre ascolta Etta James. Una metafora di tutto ciò che Gioia immagina per sé in una relazione d’amore.

La musica è l’arte che ci fa conoscere GIOIA e attraverso la quale entriamo in contatto con lei e con i suoi due mondi, quello minuscolo e quello maiuscolo.

Gioia in minuscolo rappresenta il mondo privato, intimo e riservato di una ragazza di vent’anni, appassionata d’arte, che vive in un piccolo paese del vicentino, immersa in un immaginario frutto della sua creatività. Una ragazza auto ironica, bellissima, senza alcuna consapevolezza della sua stessa grazia, a tratti impacciata.

GIOIA in maiuscolo è forte, volitiva, ribelle, trasgressiva e passionale. Femminile. Scrive, canta, vive, balla e attraversa tutte le emozioni della sua musica con intensità. Segue la sua strada, la governa a 360° gradi.

Gioia è una cantautrice che compone in lingua inglese alla chitarra o al piano e poi a livello produttivo ci porta nelle sue visioni cinematografiche, nei suoi viaggi onirici così profondamente reali (I live vivid dreams on a Pink Cadillac”).

Continue Reading

Emergenti

YoungDev pubblica “73”

Published

on

Con piacere ospitiamo volentieri l’amico Youngdev che ha pubblicato il nuovo lavoro “73“, un ep con 7 tracce uscito l’11 ottobre con a seguito il video del singolo “Domani Tornerò Ricco“.

Un Ep introspettivo che porta la maturità artistica ad un livello superiore rispetto alle tracce precedenti sicuramente più giovani e più goliardiche.

Torinese da sempre classe 1999, Denny fa musica da tanto e ci crede, lo abbiamo già apprezzato in vecchi lavori e lo avevamo già avuto ospite sul nostro portale (Leggi la vecchia intervista qui)

Lo abbiamo sentito telefonicamente ed è molto carico, ha lavorato duramente a questo Ep che vuole portare nel prossimo anno anche fuori dal Piemonte incontrando la sua musica e il suo flow in diversi feat per allargare la sua sfera musicale.

Covid permettendo lo troveremo presto in qualche locale di Torino per la presentazione ufficiale.

Tracklist “73”

Truestory
Domani tornerò ricco
Mi ami o Mi odi
73
2sec2k
Nessuno ci Parlerà
Hansel e Gretel

Vi lasciamo qui il primo video estratto dall’EP 73

Continue Reading

Emergenti

“Sarebbe Bello” il nuovo singolo di GIOVAPIÙGIOVA

Published

on

Sarebbe Bello è il nuovo singolo di GIOVAPIÙGIOVA, disponibile su tutte le principali piattaforme di streaming per Harsh Times Records \ Island Records.

Il brano riprende il mondo visionario di Giova, già emerso con gli ultimi singoli, fatto di monologhi con se stesso, “pensieri ammassati” e immagini che costellano le liriche della traccia come glitch intermittenti.
L’artista attraverso i suoi brani continua a definire un universo musicale fuori dal comune, nel quale l’utilizzo della voce, i testi e le produzioni si amalgamano e diventano imprescindibili l’uno per l’altro. Proprio per questo motivo continua il connubio musicale con Grindalf che per le strumentali di Sarebbe Bello alterna sonorità jungle e cassa dritta, immergendo le parole di Giova in una veste sonora inedita per la scena italiana.

L’innovazione, la ricercatezza e la cura nei confronti di sonorità internazionali sono gli elementi che rendono il progetto GIOVAPIÙGIOVA una realtà unica ed estremamente interessante.

GIOVAPIÙGIOVA, dopo l’omonimo ep d’esordio pubblicato lo scorso anno, torna con un nuovo progetto che si fonda sul dualismo attorno a cui ruota la propria persona e il proprio personaggio, elemento cardine della sua visione, inaugurato nel 2021 dai singoli Pezzi di Noi e Cellophane.
Due figure in contrasto che permettono al giovane cantautore di esprimere anime opposte, affidandole alle proprie canzoni: giorno e notte, male e bene, umano e animale, uno sdoppiamento che si ritrova non solo all’interno dei suoi testi ma anche nelle produzioni che spesso attingono da mondi musicali apparentemente inconciliabili tra loro.

Coprotagonista del progetto è il producer Grindalf, le cui strumentali spaziano liberamente tra i generi e nascono dalla somma dei riferimenti da cui entrambi gli artisti sono stati influenzati nel corso della propria carriera: dal mondo rap e trap al minimalismo dell’elettronica, un’attitudine e un immaginario che incontra il post punk, il tutto contaminato da una forte venatura soul e R’n’B che conferisce una nota più scura ed emotiva alle produzioni.

Harsh Times Records, fondata da DJ Harsh, nasce come incubatrice di nuovi talenti della scena urban. Rilanciando il marchio storico degli anni ’10, Harsh Times torna nel 2021 in una nuova veste, con lo sguardo rivolto alla scena emergente.

Continue Reading

Trending

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.