Connect with us

Emergenti

“TEMPO PERSO” il nuovo singolo di Yarko feat Juanito Vibez

Published

on

In radio e in digitale dall’11 Giugno “Tempo perso”, il nuovo singolo del rapper triestino Yarko feat Juanito Vibez per Noise Symphony/Indieffusione (distribuzione Pirames International).

Il brano, aperto dal pianoforte e accompagnato da un beat prepotente in sottofondo da pompare in macchina ad alto volume sottolinea uno stile più riflessivo e consapevole nella scrittura di Yarko che incrocia il flow del trapper colombiano Juanito Vibez, amico e collega di rime. 

La collaborazione tra i due artisti nasce spontanea e deriva dalla loro amicizia. Entrambi hanno qualcosa da dire e da esprimere veicolando un contenuto che gli ascoltatori possano percepire e assimilare nel corso del tempo, ascolto dopo ascolto, attribuendo un significato soggettivo, che può cambiare da persona a persona.

“Tempo perso” nasce da un confronto di pensieri interiori, miscelati l’uno con l’altro e fatti combaciare in sintonia in un messaggio chiaro e semplice.

“Ciò che voglio portare alla luce sono emozioni, stati d’animo e pensieri, più vicini possibile a quelli dell’ascoltatore” – Racconta Yarko- “La frustrazione e il rammarico del tempo perso, per l’appunto, dietro alle persone, o ad alcune situazioni in particolare.”

Testo “Tempo Perso” di Yarko

RIT:

Yarko lo sai il nome quando attacco la quartina,lo senti il divario quindi cambi prospettiva,rima dopo rima se parto mi fisso,insieme a Juanito poi sto beat lo colonizzo.

1 STROFA:

Faccio questo stilo amico,già tempo immemore,verso dopo verso un significato vuol trasmettere,mi logora l’anima  scrivo qualche barra qua,la sai la novità,0 tempo fra,per questi sucker,di soldi poi ne voglio anche a palate,in pratica,mi distacco poi,da voi,e dalla solita tematica.

Perso troppo tempo dietro le persone,fai attenzione,l’ennesimo pugnale alle spalle oscurando poi la finzione, faccio caso no problem  ed ho imparato una lezione.

Mi descrivo spesso,e l’ho imparato poi col tempo,quel che porto e sento l’oscuro,che tengo dentro.

Non son mai suonato misero,coi pensieri nitido.

Strofa Juanito:

Da dentro sento un flusso che sta uscendo 

mi bussa sperando di capire cosa penso 

È da tempo che non mi espongo 

E dando tempo al tempo che mi riposo 

Nonostante ciò si continua a sudare 

I palchi chiusi ma molta più musica da fare 

E si punta sempre più in alto 

Volando come se fossimo uno shuttle 

La luna di notte mi porta consiglio 

Mi sveglio di colpo guardando il crocifisso 

Pregando per tutti quanti 

Incrociando le dita per arrivarci

Nell’attesa ascolto pezzi street,ma spesso sento solo type beat

Quella strada l’abbiam percorsa tutti quanti,ma le carriere così non le porti avanti.

RIT:

Yarko lo sai il nome quando attacco la quartina,lo senti il divario quindi cambi prospettiva,rima dopo rima se parto mi fisso,insieme a juanito poi sto beat lo colonizzo.

2 STROFA:

Nonostante tutto,di pensieri ne ho molti,tra testi bruciati,e troppi rimorsi, tutti messaggi mai colti,in sto mondo di stronzi.

Il mondo gira veloce io non rallento,penso troppo spesso a ciò che sento,me lo porto dentro,forse non basta,ma è il pensiero stesso che devasta.

Sulla grancassa man, è ciò che senti, il mondo non fa sconti e all’appello siamo assenti, tu che diresti, questo tempo perso, non lo riprendi.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenti

Drimer pubblica “Carattere”, il singolo che anticipa il mixtape “Scrivo ancora 2”

Published

on

Da oggi è disponibile in digitale “Carattere”, il nuovo singolo di Drimer per Gold Leaves Academy e distribuito da Believe. Il brano anticipa l’uscita, prevista per il 2023, del nuovo mixtape del rapper classe 95, “Scrivo Ancora 2”.

Il brano si apre su un giro di pianoforte malinconico suonato dalla pianista veneta Sofia Andreoli e su cui, a un certo punto, si sovrappone un potente beat di Ric de Large, collaboratore di lunga data di Drimer. Su questa produzione musicale dalla doppia anima, l’artista trentino si lascia andare a una serie di riflessioni intime, ripercorre la sua storia da quando era bambino fino a oggi e si apre ulteriormente con il pubblico esprimendo il suo punto di vista sulla situazione attuale della musica italiana e dell’Italia in generale.

Anche per questo “Carattere” rappresenta la giusta introduzione alle atmosfere di “Scrivo Ancora 2”, un mixtape molto differente rispetto al capitolo precedente, su cui Drimer si espone svelando anche alcuni aspetti molto personali.Drimer (1995), nome d’arte di Francesco Marchetti, è originario di Cles (Trento) e dal 2018 vive a Milano. Si avvicina al rap con il freestyle, specialità in cui eccelle e grazie a cui si fa notare fin dai tempi delle scuole superiori e grazie a numerose partecipazioni e vittorie nei principali contest nazionali (Mic Tyson, Tritolo, Tecniche Perfette).

Continue Reading

Emergenti

KEVIN MOPAO pubblica “Superstar”

Published

on

Da oggi è disponibile in digitale “Superstar” ), il nuovo singolo di Kevin Mopao per Virality distribuito da Altafonte. La produzione musicale, ispirata a “Super Gremlin” di Kodak Black, è di AL1MUSIC, il direttore artistico di Virality, nuova etichetta indipendente fondata a Milano da Alex Boyo.

Kevin Mopao nasce a Padova nel 1994 da genitori di origine congolese e con il suo rap racconta la cruda realtà che ha vissuto in strada, nei quartieri popolari dove è cresciuto. “Superstar” si ricollega al precedente singolo, “Padova”, perché con il suo flow pacato Kevin Mopao esprime amarezza, orgoglio e un sentimento di rivalsa rispetto a un passato difficile che descrive senza mezzi termini. Il suo intento è quello di far conoscere, tramite il rap, il punto di vista di chi è nato in Italia da genitori stranieri e vive in situazioni di disagio trovandosi immischiato nella microcriminalità.

Così Alex Boyo, cresciuto insieme a Kevin Mopao, racconta il contesto che ha ispirato la scrittura di questo e degli altri brani a cui sta lavorando il team di Virality: “Posso dire senza problemi che proveniamo dai quartieri delinquenti di Padova ma, nello stesso tempo, che ne rappresentiamo il progresso! Io, Kevin e i nostri amici siamo figli del crimine e dell’immigrazione clandestina, infatti non è un caso che siamo nati quando via Anelli, a Padova, era il cuore di tutti gli illeciti tra immigrati clandestini, dallo spaccio al traffico di esseri umani e molto altro. I nostri genitori ci hanno sempre nascosto tutto, ma ora che siamo cresciuti la realtà è evidente. Alcuni di noi sono nati per fare in modo che i nostri genitori potessero avere case dal comune e documenti, e vi domandate perché molti, poi, finiscono in strada? La mentalità imperante degli ambienti dove siamo cresciuti voleva che galera e morte fossero la carriera da fare e ancora adesso ai ragazzi del nostro giro stanno dando anni come caramelle, alcuni hanno preso ergastoli… ma per cosa poi? Tutto questo purtroppo non è un film ma la nostra quotidianità e con la musica abbiamo appena iniziato a raccontarla”.

Sia “Superstar” sia “Padova” portano avanti con coerenza il percorso di Kevin Mopao che in questi ultimi anni si è fatto notare proprio per lo stile diretto con cui racconta storie di strada reali nei suoi testi. Tra gli artisti con cui ha collaborato ci sono il compianto Nigga Dium, Rayan & Intifaya, Vale Bronson, Tony Boy, Barracano e Mr Rizzus, altro rapper del roster di Virality.

Continue Reading

Emergenti

Gabbo pubblica il nuovo EP “Maybe The Next Time”

Published

on

Dal 25 novembre 2022 sarà disponibile su tutte le piattaforme di streaming digitale “Maybe the next time”, il nuovo EP di Gabbo dal quale è estratto il singolo in rotazione radiofonica “Tu come fai”.


“TU COME FAI”, focus track del nuovo EP di Gabbo, vede le collaborazioni di Ugo Crepa, Calmo e PeppOh, con Squarta in cabina di regia alla produzione insieme allo stesso Gabbo.

Una delle tracce più introspettive del progetto in cui prevale la magia del basso, elemento fondamentale attraverso il quale vengono esaltati gli esercizi di stile dei rapper presenti. Un vero e proprio  tripudio di flow e attitudine in cui il concetto passa in secondo piano.

“Tu come fai” sintetizza al meglio il concept di “Maybe The Next Time”. Il nuovo EP di Gabbo è caratterizzato da una forte matrice rap che rispecchia a pieno i gusti e le influenze del produttore italiano, amante della black music a 360 gradi.

Dichiara l’artista a proposito della nuova release:“Da sempre a casa si ascoltava black music ed è stato fondamentale; jazz, soul, funk, R&B e dance music la facevano da padrone nelle mura di casa nostra. Credo sia proprio questo il motivo per cui il sound Black è quello che mi esce naturale e che mi rappresenta maggiormente. Ho voluto fare  tutto questo insieme ad amici che amo e stimo, mio fratello Squarta ed i  talentuosi Ugo Crepa, PeppOh, Luca Notaro e Calmo

Biografia

Gabbo, pseudonimo di Gabriele Centofanti è un bassista e produttore italiano. Nato in una famiglia di musicisti, Gabbo inizia a suonare il basso elettrico a 15  anni. Poco dopo inizia la sua attività concertistica con diverse formazioni spaziando  tra vari generi musicali (dalla classica al rock , passando per il funk e il pop) fino  ad arrivare al rap, genere del quale diventa uno dei maggiori esponenti musicali  grazie alla collaborazione iniziata nel 2006 e tutt’ora in essere con la band  storica romana dei Cor Veleno, formata in origine da Primo Brown, Grandi  Numeri e Squarta e diversi anni dopo anche da Gabbo stesso.

Spotify   Instagram

Continue Reading

Trending

Copyright © 2022 ClubHipHop. elab13.it Project, powered by WordPress.