Connect with us

Nuovi Video

“Nadira”: il nuovo singolo di Kabo fuori con un videoclip

Published

on

Il 6 giugno è uscito su tutte le piattaforme digitali “NADIRA” (Believe), il nuovo singolo di KABO.

Il brano “Nadira” è tratto da un fatto reale. Racconta la storia di un venditore di rose

pakistano, di nome Abdul Wahaab, che lavora a Milano. La canzone racconta la sofferenza e il coraggio di un uomo che ha attraversato il mondo per amore di sua moglie Nadira e dei suoi figli. L’epilogo della storia è purtroppo tragico. Abdul viene investito mentre percorre la città in bicicletta, con le sue rose nel cestino.

Dice l’artista a proposito del brano: «Il brano è ispirato ad una fatto realmente accaduto che mi ha particolarmente colpito: la reazione della comunità davanti alla morte di Abdul Wahaab, un uomo con grande spirito di sacrificio nei confronti di moglie e figli, ma non solo. Amici, conoscenti e paesani si sono stretti attorno alla famiglia portando aiuti economici, affetto e sostegno. Un raro esempio di umanità e amore incondizionato verso il prossimo, in netta controtendenza con l’aria pregna di razzismo e discriminazione che respiriamo quotidianamente. Ho pensato fosse bello e importante raccontare questo fatto, così è nata “Nadira”. L’obiettivo del brano è sicuramente sensibilizzare chi ascolta all’accettazione e alla comprensione del “diverso”. Penso sia estremamente rilevante raccontare storie di persone invisibili, relegate ai margini della società. Conoscere queste storie ci permetterebbe di capire qualcosa in più sugli esseri umani, e probabilmente potremmo addirittura puntare a essere delle persone migliori.»

Il videoclip di “Nadira” mostra il percorso di una rosa, soggetto della storia, acquistata da un venditore di fiori pakistano che passa di mano in mano tra persone diverse e apparentemente lontane, opposte tra loro. Il significato è racchiuso in un messaggio di amore e uguaglianza tra gli esseri umani. Il clip è volutamente girato in modo semplice e immersivo, dando possibilità all’osservatore di captare il messaggio in modo chiaro e sincero.

Guarda “Nadira” su YouTube

Ascolta “Nadira” su Spotify

Biografia

Kabo, pseudonimo di Andrea Caracciolo, è un rapper e cantautore italiano nato a Legnano (MI) nel 1990. Presente dalla fine degli anni 2000, ha all’attivodiversi progetti musicali come solista e in band. Tra questi collabora con Dj Myke per l’ep “Soli Notturni”, e con Big Fish e Marco Zangirolami per il brano “La Ragazza di Vetro”. Pubblica l’ep “Diorami” con Irma Records e si classifica alle fasi finali del premio nazionale Fabrizio De Andrè. La sua produzione artistica mescola rap e musica d’autore, portando l’attenzione su temi di denuncia a favore degli ultimi e ponendo in primo piano il pensiero critico, provando a raccontare le luci e le ombre del nostro tempo con l’obiettivo preciso di creare musica non solo per le orecchie, ma per l’anima.

Il 6 giugno 2021 esce su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo, “Nadira”.

pagina Instagram: https://www.instagram.com/andrea_kabo/

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nuovi Video

Fuori il video di “Dove 6” il Singolo di Lortex

Published

on

Con la regia di Marco Mannini, il video vede come protagonista l’artista stesso, mentre si muove all’interno di una stanza buia capace di sottolineare il carattere nostalgico e autoriflessivo del brano. All’oscurità si contrappongono le luci dei laser, colorate e in movimento, che richiamano l’atmosfera tipica del club, a simboleggiare l’evoluzione che LORTEX porta nel sound di questo nuovo pezzo. La prima scena si apre con il display illuminato di un cellulare che segnala una chiamata in arrivo, telefonata che però non riceverà alcuna risposta. Un’immagine semplice, ma evocativa, che ricorre in diversi frame del video e che vuole ricordare le sensazioni provate nel momento in cui una storia finisce.

Con queste parole LORTEX descrive il videoclip:

“Quando una relazione termina, c’è sempre una persona che prova a ricercare l’altra. A volte si ha paura di fare quella chiamata, altre volte si ha il coraggio di farla. Mi è capitato di vivere questa situazione, e mi è anche capitato di non ricevere risposta. Seppur possa sembrare banale, mi è rimasta impressa quella segreteria che parte al posto della voce della persona che vorresti raggiungere. È per questo che il brano inizia con la voce della segreteria telefonica e il video ruota intorno al simbolo di questa chiamata senza risposta. È une elemento semplice ma allo stesso tempo toccante, e chi l’ha già vissuto può capire a pieno le emozioni ad esso legate.”

DOVE 6” è un brano introspettivo e malinconico, in cui la matrice cantautorale di LORTEX si lega ad un flow più urban. Questa nuova direzione nel sound fa sì che la melodia lasci più spazio al rap e alle rime, senza tralasciare la sensibilità dell’artista e mettendo ancor di più in mostra le sue abilità da autore. Il pezzo racconta di una storia d’amore finita, che tuttavia non coincide con la scomparsa delle emozioni. I ricordi passati insieme sono ancora lucidi nel cuore e nella mente, facendo così riemergere sentimenti di tristezza e sofferenza. Ma è proprio questo il significato del termine amore per l’artista: una giostra che porta in alto e poi fa cadere, in cui si mostrano i propri lati migliori, ma anche quelli peggiori. Permane in parte il desiderio di ritrovarsi con la persona amata e tornare a vivere quei momenti felici, nonostante la consapevolezza del triste epilogo.

LORTEX, pseudonimo di Lorenzo Mirabella, nato a Torino nel 1999, inizia a scrivere e comporre canzoni all’età di 12 anni. Da gennaio 2015, grazie al brano “Muhammad Ali” nascono nuove collaborazioni e Lorenzo comincia ad esibirsi in apertura a live di vari artisti italiani, costruendosi così, passo dopo passo, un bacino di pubblico notevole per la sua giovanissima età. A marzo 2016 debutta con il suo primo Ep: “Lorenzo”, con cui si posiziona al vertice delle classifiche rap di iTunes e Google Play, toccando anche il terzo posto della chart generale di iTunes e il 1° posto della classifica nazionale di Google Play.  Con il singolo “Insieme”, caricato su YouTube nel 2017, supera ad oggi 10,9 milioni di views. Sempre nel 2017 escono i brani “A Un Passo Da” e “Volevo Darti”. Il 6 settembre 2018 si esibisce all’Alcatraz di Milano riscontrando una fortissima risposta dal pubblico, che canta all’unisono le sue canzoni.

Ho iniziato a scrivere musica per necessità, non ho mai visto questa cosa come un gioco. Necessità di esprimere le mie idee, le mie emozioni, tutte cose che generalmente non riuscivo a comunicare”, spiega LORTEX.  Nel 2020 firma con Sony e pubblica i singoli “Ti Avrei Dato Il Mondo”, “Mia” (certificato PLATINO), “Disastro” e “Mi Fai Bene” che totalizzano milioni di stream e views sulle piattaforme digitali. Il 25 marzo 2022 esce il brano “Corallo” feat. chiamamifaro. 

DOVE 6” è il nuovo passo di un percorso che ha visto LORTEX, giovane promessa torinese del cantautorato italiano, collezionare oltre 83 milioni di stream su Spotify, raggiungendo più di 315 mila ascoltatori mensili. L’artista conquista il suo successo anche grazie all’interazione coi fan su TikTok,dove conta oltre 276 mila followers e dove il brano “Mia” (certificato PLATINO) ha spopolato tra i suoni più utilizzati dagli utenti.

Continue Reading

Nuovi Video

“Almeno Noi” guarda il videoclip di Sercho

Published

on

Dal 27 aprile 2022 è disponibile su YouTube il videoclip di ALMENO NOI, brano estratto dall’ultimo album di inediti SER firmato dall’artista romano SERCHO, pubblicato lo scorso settembre in digitale per Believe.

Un album in cui Sercho lascia trasparire tutta la sua vera essenza: i quindici brani della tracklist di SER sono legati insieme da una narrazione profonda e intensa, filtrata dal suo sguardo vigile e capace di scrutare al di sotto della superficie la realtà che lo circonda.

Le parole chiave del quarto progetto in studio dell’artista sono tenacia, sacrificio (come suggerisce la ferita che compare sul viso nella cover dell’album) e spiritualità. Proprio quest’ultima nel videoclip di ALMENO NOI, scritto e diretto dallo stesso Sercho insieme a Lorenzo Nafissi, si traduce in immagini che rappresentano non solo il concept di tutto l’album (oltre ad essere la radice del nome dell’artista, SER in spagnolo significa “essere”, accentuando l’importanza dell’autenticità a discapito dell’apparenza), ma anche i princìpi che guidano l’arte di SERCHO, fra bisogno di introspezione e voglia di dimostrare a tutti quanto si vale. Immerso nella sua Roma, che si scorge nei frame della clip immortalando momenti di quotidianità fra le strade della città e i suoi protagonisti, SERCHO si sofferma sui volti di persone comuni (fra cui anche la nonna dell’artista).

Il loro destino, così come quello del rapper, è legato alla resistenza che si rafforza affrontando sacrifici e delusioni. È lo stesso motore che dà all’artista la spinta per andare avanti e fare sempre un passo in più verso i suoi obiettivi, aiutato dalla fiducia in un Dio che ha per tutti noi un piano di salvezza.

Fede e strada, spiritualità e vita reale che dentro Roma si respirano a pieni polmoni. Tanti i simboli disseminati nel videoclip così come le citazioni cinematografiche spagnole: tutto si riflette nelle parole di SERCHO, che nel brano oppone gli ostacoli, i pericoli e i “serpenti” della vita al bisogno di trovare l’equilibrio per sopportare gli alti e bassi della quotidianità non sempre rosea.

“Salva almeno noi, da questo mondo violento senza santi né supereroi Dio ti prego salva almeno noi, lascia un sorriso sul viso di chi amo poi fai come vuoi”

L’artista romano completa, con questo nuovo videoclip, uno dei suoi brani più intimi dimostrando ancora una volta la sua rara capacità di saper mettere da parte le autocelebrazioni per lasciare spazio all’amore per la musica e a messaggi che valicano i confini del proprio ego.

ALMENO NOI segue la pubblicazione degli ulteriori estratti video dell’album, come Ora lo so, Un cuore in due anime, Meridio e Bella!, quest’ultimo in featuring con Gemitaiz, unico ospite di SER.

https://www.youtube.com/watch?v=913NLWWot9Y
Continue Reading

Nuovi Video

Slava X Real Talk Special | La guerra del Donbass portata sulle barre

Published

on

Esce oggi su YouTube “Slava X Real Talk Special”, il nuovo brano di Slava, rapper italiano di origine ucraina.

Il brano parla della guerra nel Donbass, è stato scritto a gennaio scorso, quando il conflitto in Ucraina era ancora circoscritto nella regione orientale, e racconta la guerra attraverso gli occhi di chi la vive.

La produzione musicale del brano è di FLXW e Clockbeats, la regia del video, prodotto da Real Talk, è di Gianluca Bonici e Flavio Mocka.

Vyacheslav Vlodimirovich Yermak, in arte Slava, nasce nel 1994 a Kharkov in Ucraina, dove vive con la madre, la zia e la nonna. A causa della situazione economica difficile, la famiglia decide di trasferirsi in Italia, dove Slava cresce dall’età di 10 anni, prima frequentando le scuole dell’obbligo in un paesino sul lago d’Iseo, poi continuando a studiare in un liceo scientifico di Brescia.

Appassionato di musica, nel 2014 inizia a farsi notare con le prime canzoni. Nel 2016 pubblica l’autoironica “Pota Figa Alura Enculet” featuring Frah Quintale con cui ottiene una prima visibilità rilevante che, successivamente, conferma con altri singoli come “Quartieri del Sonno”. In seguito, con il producer Drillionaire pubblica 9 singoli, firma un contratto con Believe e inizia a suonare con costanza dal vivo, così nel 2019, dopo 5 anni, decide lasciare il lavoro in fabbrica per puntare tutto sulla musica. A inizio 2020 pubblica il suo primo album, “Equilibrio”, ma la promozione si rivela problematica a causa della pandemia. L’idea del secondo album arriva nell’estate 2021 in seguito a un evento molto importante nella sua vita: il 29 luglio 2021 diventa ufficialmente cittadino italiano.

Da qui nasce il concept di un disco interamente dedicato al suo Paese d’origine, un omaggio e allo stesso tempo un addio alla madrepatria. Il titolo è “Dasvidania/До Свидания”, che in russo vuol dire “arrivederci”.

 A inizio febbraio 2022 il disco è pronto per uscire, l’uscita è fissata per il 18 marzo 2022 ma gli eventi fanno posticipare tutto… Il 14 febbraio Slava e alcuni suoi collaboratori hanno i posti prenotati su un aereo diretto a Kharkov per le riprese di tre videoclip ma, a causa dell’intensificarsi delle tensioni fra Russia e Ucraina, la compagnia annulla il volo. La notte del 24 febbraio scoppia la guerra e Slava realizza presto che quel viaggio avrebbe potuto rappresentare l’ultima occasione per visitare i quartieri natali ancora integri, visto che Kharkov inizia a essere bombardata senza tregua.

Da qui in poi Slava comincia a documentare gli accadimenti attraverso il proprio profilo Instagram diventando, insieme all’amico Vlad Kirilov (influencer di origine russa), uno dei principali punti di riferimento sui social network italiani per gli aggiornamenti sul conflitto in Ucraina. Vari programmi della TV nazionale notano il suo modo di raccontare la guerra e lo invitano in trasmissione per parlare della sua storia.

Continue Reading

Trending

Copyright © 2022 ClubHipHop. elab13.it Project, powered by WordPress.