Connect with us

Emergenti

“Chi l’avrebbe detto”: l’EP d’esordio di Masa Squiat

Published

on

Disponibile su tutte le piattaforme digitali “Chi l’avrebbe detto”, l’EP d’esordio di Masa Squiat. L’intero lavoro è prodotto da Afterouge, con la collaborazione di Andrea Testore, Stefano Gabriele Belforte e Axel Scarpulla in “Autostop”, e di Andrea Testore in “Lil Celentano”.

Chi l’avrebbe detto è il frutto di una lunga gestazione partita dal lavoro in studio tra il rapper Masa Squiat e il beatmaker Afterouge, sviluppatasi poi durante la “quarantena”. I brani sono stati scritti e

prodotti in un arco di tempo che va dalla fine del 2019 per terminare nei primi mesi del 2021. L’album “CHI L’AVREBBE DETTO” tratta tematiche strettamente personali, è un disco molto vissuto per quanto riguarda i testi e l’espressività del rappato, ma allo stesso tempo è molto musicale. Si è cercato di bilanciare la profondità dello scritto con delle sonorità calde, melodiche e avvolgenti. In brani come “Fiori Blu” ad esempio, si possono cogliere le atmosfere Afrobeat/Trap, mentre in “Ti Volevo” le sfumature del mondo Indie/Rock. Il titolo dell’album riprende il nome dal singolo pubblicato lo scorso anno con la collaborazione di Afterouge e del noto produttore Michele Canova, ed è stato scelto per riassumere e rappresentare al meglio tutte le avventure e disavventure trascorse durante l’annata del Covid.

Spiega l’artista a proposito del suo EP d’esordio: «Ho scritto questo disco in maniera molto spontanea, è un vero e proprio flusso di coscienza, non c’è nessun pezzo studiato a “tavolino”, ogni vibes è stata concepita dalla pura e semplice ispirazione. Lo reputo un disco sincero, nei testi si possono cogliere numerose metafore, giochi metrici e citazioni, è stato scritto con molta cura dei dettagli ma al tempo stesso ho lasciato in alcuni pezzi prevalere la spontaneità di una stesura più di getto, se vogliamo istintiva. Musicalmente parlando credo sia un errore definirlo un disco rap, ha diverse sonorità che credo il beatmaker Afterouge abbia saputo miscelare molto bene, inoltre sono presenti in due brani delle parti completamente suonate, tra cui una mega schitarrata nel finale di Lil’ Celentano. Quest’album è stata un’avventura in tutti i sensi, partita con il singolo che da’ il titolo al disco “Chi l’avrebbe detto” e che sta proseguendo con il consolidarsi di un team che ha avuto vita e ha dato il proprio contributo artistico proprio in questo anno turbolento e difficile per tutti».

7 tracce, 7 NFT. Unici e non duplicabili.

Acquistando una delle 7 tracce disponibili, si potrà ricevere inoltre il provino non terminato della prima versione di “Ti Volevo” che non uscirà mai: solo le 7 persone che compreranno uno dei 7 NFT potranno ascoltarla e possederla. Inoltre, nel momento in cui verranno stampate copie fisiche in formato CD e Vinile del disco, i 7 possessori ne riceveranno gratuitamente una autografata.

Biografia

Michele Di Biccari, ‘95, in arte Masa Squiat, è uno dei rapper emergenti più promettenti del panorama Torinese. Nel 2016 a 19 anni pubblica il suo primo lavoro, un EP di 5 tracce, “Tra sogno e realtà”. Nel 2017 con Telepass inizia a collaborare con il producer Afterouge, dando vita a “Progetto Trank”, sperimentando vari sound, tra il Pop e il Funk. Nel 2019 il nuovo percorso “Hip-Pop” dai live con la band alle strofe rappate. Vanta live opening a numerosi artisti come: Inoki, Achille Lauro, Fred De Palma, Tedua e Tredici Pietro.

PAGINE SOCIAL:

https://www.instagram.com/masasquiat/

https://www.instagram.com/afterouge_official/

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenti

“Blue jeans”: visual video in anteprima del nuovo singolo di Grigio Crema

Published

on

Dal 9 dicembre sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming digitale “Blue Jeans” (LaPOP), il nuovo singolo di Grigio Crema.

Il brano “Blue Jeans” realizzato in collaborazione con il producer ioma è un viaggio spaziale fatto di melodie R’n’B e metriche rap con un tocco di sound innovativo e fresco. Il pezzo come i precedenti singoli “Mamma”, “Vieni con me”, “Cento all’ora” e “Segreti”, farà parte del secondo album dell’artista bolognese dal titolo “Ad un passo dalla luce”.

Spiega l’artista a proposito del brano: «Questo brano è nato in una fase particolare della mia vita, un momento di cambiamenti e di rinnovamenti spirituali. Per scrivere e cantare il testo mi sono ispirato ad una ragazza Polacca che conobbi ad una festa di universitari a Bologna. Le parole e le melodie mi sono uscite subito senza tanta fatica, era come se conoscessi già il brano prima di crearlo! Per quanto riguarda la scelta della produzione e dei suoni mi sono affidato ad uno dei migliori producer che conosco, cioè ioma! Tra me e lui c’è molta sintonia ed insieme abbiamo cercato di rendere il brano più melodico possibile! Questo brano farà parte del mio secondo album “Ad un passo dalla luce”».

Presalva ora il brano: https://lnk.to/blue_jeans

Per il video di “Blue Jeans” è stata scelta la formula del visual video a cura di Vivo Rec Film e di Maicol Malizia alla fotografia. L’artista ha scelto di proporre per ogni singolo dei visual ispirati ai 4 elementi naturali e al bianco e nero del Tao, in questo pezzo viene rappresentata l’Aria.

Biografia

Grigio Crema nasce nel 1988. All’età di 10 anni viene folgorato dalla musica rap grazie al disco “Sotto Effetto Stono” dei Sottotono e da quel momento non riesce più a fare a meno della musica hiphop. Verso i 12 anni, interessato al lato della produzione musicale convince suo padre a comprargli dei campionatori e un giradischi, cominciando a produrre le prime basi strumentali. In seguito, inizia anche ad approcciarsi alla disciplina del freestyle e ai primi testi scritti. Nel 2018 compare nel disco di Lord Madness dal titolo “3 mg”, cantando il ritornello del brano “Lacrime di Vetro”: sarà il brano più ascoltato del disco stesso sulla piattaforma Spotify. Ispirato dalla poesia urbana e dalla strada, nel 2019 avvia una collaborazione con l’etichetta LaPOP e nel 2020 esce il suo primo album dal titolo “È quasi Luce”:

Facebook | Instagram | Spotify  

Continue Reading

Emergenti

“Lei è”: il nuovo singolo di Unblasfemo

Published

on

Dal 2 dicembre 2022 è disponibile in rotazione radiofonica “Lei è” (BlackCandy), il nuovo singolo di UNBLASFEMO che anticipa l’uscita del nuovo album “DAL NUOVO MONDO”, fuori su tutte le piattaforme digitali dal 9 dicembre.

“Lei è”, penultimo pezzo del nuovo album, è un brano rap dedicato a tutte le province, i sobborghi e i paesini italiani. La malinconia, unita all’energia e alla consapevolezza del rapper classe 00, anticipa il trionfo dell’ultimo brano del disco. Un segnale chiaro, dedicato a tutti, avente come obiettivo non abbandonare la propria terra.

Questo è il posto nostro e non possiamo abbandonarlo(Unblasfemo)

Il videoclip di “Lei è”, girato a Montescaglioso in Basilicata (regia di Emanuele Taccardi), è ambientato nelle zone storiche e caratteristiche della provincia. Un breve “documentario” estremamente descrittivo che ha l’obiettivo di valorizzare la semplicità, la crudezza e lo spettacolo dei panorami dei piccoli centri del Sud Italia. Compaiono alcune figure all’interno delle riprese che sono parti fondamentali del brano e protagonisti delle immagini. “Io so che cambierà, lo so che cambierà, dopo tutto sto veleno io lo so che cambierà”: questo è il ruggito del Sud della penisola, che chiede attenzione, e merita rispetto.

Biografia

Rocco Santarcangelo, in arte “Unblasfemo”, classe ’99, è un rapper di Montescaglioso, un paese della Basilicata.
Col passare del tempo “Unblasfemo” ha matu Si avvicina al mondo del Rap all’età di 14 anni e resta affascinato dal mondo dell’Underground italiano, da cui prende a riferimento i valori e gli ideali. Dall’ascolto alla messa in pratica, passano circa 6 anni: solo dopo aver acquisito un bagaglio sufficiente di cultura Hip-Hop (italiana e non) prova a mettersi alla prova iniziando a scrivere le prime rime.
Sono note tra le sue pubblicazioni: i due singoli “Milly D’Abbraccio” (Aprile, 2020) e “Maccheroni” (Novembre, 2020) e il primo disco “Strati D’animo”, un concept album pubblicato nel Gennaio 2021. A Febbraio 2021 entra in contatto con Dj Squarta e Gabbo, con cui stringe una collaborazione. Prima pubblicazione con i producers romani è “Tutto sbagliato” il primo Ep della carriera di Unblasfemo.

Instagram   Spotify

Continue Reading

Emergenti

“Exagora” il primo EP dell’omonimo collettivo

Published

on

“Exagora” il primo EP dell’omonimo collettivo esce oggi in digitale per Attitude Recordz con distribuzione Altafonte. Exagora è un collettivo artistico formato dai rapper Giummo Lakari (2005), Paul Pears (1993), Gioia (1993), Yassa (1998), Frvnky (1998) e Uelboo (2003). 

Anticipato dai singoli “Carta e lupi” e “Hara”, l’EP è composto da 5 tracce in cui le voci dei sei rapper si alternano sulle produzioni musicali di Dario Firmano (2002), direttore artistico del progetto. Il rap e le sue evoluzioni contemporanee come trap e drill sono al centro di “Exagora”, un EP in cui pezzi street, tesi e incalzanti convivono con altri più leggeri, introspettivi e melodici.

Il collettivo Exagora nasce dall’iniziativa di Matteo, Yassa e Bongi, tre ragazzi che, oltre alla passione per il rap, condividono un trascorso personale difficile e che, nel 2020, a Milano, hanno fondato ufficialmente un’etichetta discografica indipendente, Attitude Recordz. La prima sede dell’etichetta è nel quartiere San Siro, dove c’è lo studio di Yassa, attorno a cui ruotano molti ragazzi di zona. Successivamente, grazie alla vittoria di un bando, i tre riescono a ottenere i fondi economici necessari per prendere uno spazio più professionale in zona Corvetto, dove attualmente hanno la sede.

Attitude Recordz è un’etichetta che intende agevolare il percorso artistico di giovani di talento che provengono da situazioni disagiate: c’è chi non ha avuto la possibilità di studiare, chi ha subito violenze, chi per ovviare alla povertà si era dato allo spaccio e chi è stato in carcere. E questo spirito di Attitude è ben rappresentato dal progetto “Exagora” già a partire dal nome: una parola greca che significa “redenzione” ma che va letta anche come ex (fuori) agorà (piazza), ossia “fuori dalla piazza”.

Tracklist Exagora

01 Carta e lupi

(feat. Yassa e Frvnky)

02 Hara

(feat. Giummo Lakari e Paul Pears)

03 iPhone

(feat. Giummo Lakari e Frvnky)

04 Skyline

(feat. Yassa, Frvnky, Giummo Lakari, Gioia, Uelboo, Paul Pears)

05 Da solo

(feat. Gioia e Paul Pears)

Continue Reading

Trending

Copyright © 2022 ClubHipHop. elab13.it Project, powered by WordPress.